PROGETTO SISME 2

DOVE
Isole di Unguja e Pemba Obiettivi
OBIETTIVI
Contribuire al miglioramento dello stato di salute della popolazione di Zanzibar attraverso la riabilitazione del sistema di sorveglianza delle malattie endemiche ed epidemiche, per il potenziamento degli interventi sanitari

Rinforzare il sistema di sorveglianza delle malattie endemiche ed epidemiche attraverso la formazione di risorse umane locali nell’ambito della sorveglianza epidemiologica, il consolidamento del ruolo centrale di riferimento laboratoristico del PHL-IdC e delle strutture dei Distretti Sanitari.

DURATA
3 anni (2011-2014)
VALORE
€ 1.199.966
FINANZIATORI
Ministero degli Affari Esteri – Direzione generale per la cooperazione allo sviluppo
SCHEDA PROGETTO
clicca qui
Riabilitazione del Sistema di Sorveglianza per Malattie Endemiche del Servizio Sanitario Nazionale nell’arcipelago di Zanzibar
DESCRIZIONE PROGETTO

Il progetto, giunto alla fase II prosegue sulla falsariga della prima parte conclusasi il 31 luglio 2010 dopo 18 mesi di attività. Il progetto si prefigge d’intervenire a Zanzibar a sostegno della Riforma del Sistema di sorveglianza del servizio sanitario nazionale in corso dal settembre 2005. Tale riforma mira a rendere efficiente la raccolta e la gestione dei dati sanitari, attraverso la qualificazione delle risorse umane nell’ambito della sorveglianza epidemiologica, il consolidamento del centro di riferimento epidemiologico quale parte integrante del Laboratorio di sanità pubblica Ivo de Carneri (Public Health Laboratory Ivo de Carneri, PHL-IdC) a Pemba, e la riabilitazione delle unità operative dei Distretti sanitari, in vista di un’efficiente raccolta e gestione dei dati sanitari dalla periferia al centro.

CONTESTO

La capacità limitata nella pianificazione, organizzazione e gestione del sistema sanitario è un ostacolo importante a un miglioramento duraturo dello stato di salute a Zanzibar.  In particolare, la scarsità di personale sanitario competente negli ospedali, dispensari e laboratori periferici, penalizza l’efficacia dei programmi di controllo delle malattie e lo svolgimento di ricerche per lo sviluppo del sistema sanitario.

La necessità di riabilitare il sistema di sorveglianza delle malattie, quindi, nasce dall’urgenza di migliorare il sistema di raccolta, rielaborazione, analisi, interpretazione e pubblicazione di dati di gravità, diffusione (prevalenza) e tasso di nuovi casi (incidenza), cui segue la distribuzione delle informazioni raccolte a tutti coloro che ne hanno necessità per pianificare in modo mirato le campagne di controllo delle malattie endemiche ed epidemiche.

Iscriviti alla newsletter

Informativa ai sensi del 'Protezione dei dati personali' ai sensi dell’art. 13 Regolamento UE n. 2016/679 (in seguito, “GDPR”). I dati sono trattati per le attività di raccolta fondi, sia in formato cartaceo che elettronico, da Responsabili ed incaricati a ciò preposti e possono essere comunicati a società di marketing diretto che effettuano l'invio di nostro materiale. Per esercitare i diritti di cui agli art. 15-22 GDPR (tra cui modificare o cancellare i dati) può scrivere al Responsabile del Trattamento presso (Titolare del trattamento), o via mail all'indirizzo CLICCA QUI

Facebook

YouTube